La collaborazione con i Lions Club crea sinergie importanti: il caso del Lions Club Cittadella per il Centro Sanitario di Tombolo

In varie occasioni SO.SAN. opera in sinergia con i Lions Club ed in particolare per il Centro Sanitario di Tombolo, la collaborazione con il LC Cittadella è determinante. Sentiamo da Antonio Conz, Governatore Entrante del TA3 e uno dei promotori dell’iniziativa di Tombolo, come vede il rapporto tra il suo Club e SO.SAN.

Caro Antonio, cosa ci puoi dire del Centro Sanitario SO.SAN. di Tombolo?

Innanzitutto vorrei citare il presidente SO.SAN. Salvatore Trigona che ha più volte elogiato questa iniziativa definendola una delle più belle tra le attività svolte dall’associazione a favore delle persone meno fortunate e un

fiore all’occhiello tra le attività di volontariato di alto profilo svolte dai Lions.

Questo ambulatorio, diretto dal Dott. Gilberto D’Amato, sempre del LC Cittadella, vede la collaborazione di dieci odontoiatri di cui sei Lions, oltre a personale di assistenza alla poltrona e di servizio; tutti volontari che prestano la loro opera con gratuità totale senza alcun rimborso spese di nessun tipo.

Allora è una iniziativa veramente importante!

E’ un progetto ambizioso e importante questo Centro di Solidarietà, unico in Italia, totalmente finanziato, oltre che dalla SO.SAN., dai Lions locali con raccolta fondi , vendita di vestiti usati e solidarietà di soci che credono in questa significante iniziativa.

Questi finanziamenti fanno sì che in questo ambulatorio vengano eseguite prestazioni odontoiatriche di base completamente gratuite per persone non abbienti che si trovano in stato di conclamata povertà (l’accesso avviene esclusivamente su segnalazione dei servizi sociali del comune di appartenenza del paziente).

Ma che tipo di interventi eseguite?

Nel periodo che va dal 2017 fino a tutto febbraio 2019 sono state eseguite oltre settecento operazioni su quasi 120 pazienti, poveri assoluti, con interventi di chirurgia estrattiva, conservativa ed endodonzia, igiene orale; sono state fornite anche protesi mobili nei casi di parziale o totale mutilazione dell’apparato masticatorio dentale.

Anche se inizialmente ci eravamo prefissati, per questioni economiche, di effettuare soltanto prestazioni di tipo conservativo, ben presto ci si è accorti che ove necessitavano estrazioni importanti ed il paziente rimaneva sdentato, bisognava fare qualcosa per permettergli una normale alimentazione. E, grazie all’apporto di Patrizio Marcato, Lions titolare del Laboratorio Ma.Vi. Dental e attale Presidente del Lions Club Padova San Pelagio, ed alla sensibilità dell’odontotecnico Gabriele Volpato del laboratorio odontotecnico I.Dentity, sono state montate oltre trenta protesi.

Un grande lavoro quindi!

Sì un grande lavoro fatto solo per gli altri da parte di professionisti che offrono , oltre alle loro capacità e qualità umane, soprattutto una delle risorse più importanti e limitate della vita di ognuno di noi: il tempo. Tempo sottratto al lavoro, agli affetti più cari, ai propri interessi per regalare un sorriso a chi è veramente povero:

We Serve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *