Terremoto ad Amatrice

SO.SAN., nei primi giorniseguenti la violenta scossa che ha dilaniato un’area vasta tra Lazio, Umbria, Marche e Abbruzzo seminando morti, feriti e distruzione, ha prodotto un progetto concreto di intervento sui territori colpiti dalla terribile calamità.

In pochi giorni una trentina di medici di tutta Italia avevano risposto all’appello SO.SAN. offrendosi come volontari per attivare dei Centri di ascolto nelle zone colpite.

Per difficoltà burocratiche soltanto una parte di questi hanno potuto operare sul territorio in genere all’interno delle strutture sanitarie esistenti.

In foto la tenda eretta ad Amatrice dove si praticavano visite oculistiche